Archivio della categoria: Casa e arredamento

Migliora il livello di inquinamento a Torino: anche le case del centro città tornano ad essere appetibili

La pandemia da Covid-19 ha avuto conseguenze negative su molti diversi fronti, ma ci sono state anche delle conseguenze positive che meritano senza alcun dubbio di essere prese in considerazione, prima fra tutte l’abbassamento del livello di inquinamento nelle città di tutto il mondo, comprese le grandi città italiane. L’abbassamento del livello di inquinamento è dettato dal fatto che molte persone hanno lavorato, e stanno ancora lavorando, in smart working e dalla Dad che molte scuole hanno portato avanti nel corso dei mesi. Meno spostamenti significa infatti meno inquinamento. Questo è proprio ciò che sta accadendo anche a Torino, stando a quanto troviamo riportato su un recente articolo de LaStampa.

L’inquinamento resterà basso anche nei prossimi anni?

È vero che la situazione pandemica sta migliorando. È vero quindi anche che molte persone torneranno in ufficio, ma non tutte a quanto pare. In molti infatti anche il prossimo anno resteranno in start working, una soluzione che è risultata conveniente sia per i lavoratori che per le aziende stesse. E per quanto riguarda i ragazzi? I ragazzi a settembre torneranno sui banchi di scuola, una scuola infatti che si prevede sarà quasi del tutto in presenza anche per le classe delle superiori. I loro spostamenti però saranno più ecologici. Molte città italiane infatti hanno cercato di aumentare il loro parco mezzi pubblici per poter garantire un maggior numero di corse e hanno fatto di tutto per far sì che si trattasse di mezzi elettrici o comunque a basso impatto ambientale. Molti studenti inoltre si sono detti pronti ad andare a scuola a piedi, magari con i progetti Pedibus, oppure in bicicletta. L’inquinamento potrebbe quindi continuare ad abbassarsi o quantomeno non dovrebbe tornare a livelli esagerati del pre-pandemia.

Le conseguenze dell’abbassamento dellinquinamento sul mercato immobiliare

Un livello sempre più basso di inquinamento sta portando sempre più persone a prendere in considerazione il centro città per affitti e acquisti. Fino a qualche tempo fa il centro città non veniva considerato molto, in parte a causa dei prezzi fin troppo eccessivi dei beni immobili, in parte proprio a causa di condizioni vita poco ottimali, inquinamenti elevato, traffico intenso, mancanza di polmoni verdi. Adesso che la situazione da questo punto di vista sta migliorando, il centro storico torna ad essere appetibile. Nel centro di Torino sono molti i beni immobili che da tempo attendono dei nuovi inquilini, un centro che finalmente potrà tornare alla sua consueta vivacità.

Come scovare un bene immobile nel centro di Torino

Coloro che desiderano investire nel mattone nel centro di Torino o che sono alla ricerca di una casa in cui andare a vivere in affitto, dovrebbero affidarsi ad un’agenzia immobiliare. Scegliere una delle agenzie immobiliari Torino centro significa infatti evitare di commettere degli errori di valutazione. Nelle agenzie lavorano persone competenti e professionali che sanno indirizzare il cliente verso i beni immobili che sono adatti alle loro specifiche esigenze. Inoltre si ha modo di rendere tutta la burocrazia relativa all’acquisto di un bene immobile o l’affitto semplice e veloce da espletare.

Niente sorprese insomma, niente cavilli, ma anzi la massima trasparenza possibile. È vero, acquistando o prendendo in affitto un bene immobile in agenzia è possibile che si vada a spendere un po’ di più. Ne vale la pena però se si desidera non avere pensieri e vivere questo importante momento, questo importante cambiamento della propria vita, in modo spensierato.

Le caratteristiche dei migliori beni immobili nel centro di Torino

Spesso i beni immobili nel centro di Torino sono inseriti in edifici di grande valore artistico, storico ed architettonico. Quanto è così, si tratta di una scelta senza dubbio ottimale, ma è bene controllare che siano già stati fatti molti lavori di ristrutturazione. Il rischio altrimenti è di doverli fare di tasca propria, e possono essere piuttosto costosi. Quando possibile poi è bene optare per un bene in possesso di un giardino, anche se piccolo, di una corte in comune con altri beni, di un terrazzo oppure di un balcone. Si ha in questo modo uno spazio esterno da poter vivere in primavera o in estate davvero molto piacevole. Anche la vista non è da sottovalutare. Controllare sempre cosa si vede dalle finestre è d’obbligo quindi durante la visita al bene immobile.

Zerbini personalizzati, scegliere quello giusto

Quando decidiamo di dedicare un po’ di tempo a noi stessi, la prima cosa a cui pensiamo è quella di fare shopping, forse perché ci consente di staccare la spina dal mondo del lavoro, o dalle faccende di casa, o semplicemente per passare momenti che ci rilassano girovagando tra i vari negozi oppure online in diversi siti web. Alle volte c’e’ da dire che risultiamo miticolosi e spigolosi per quanto riguarda la ricerca degli oggetti che desideriamo acquistare, sempre alla ricerca della novità, delle offerte ma soprattutto della unicità del prodotto.

Ed eccoci qui a prendere come riferimento una caratteristica principale di ciò che cerchiamo di continuo una volta che ci imbattiamo nello shopping di qualcosa, l’unicità di qualcosa che si differenzi per colore, modello, stile o materiale utilizzato.

C’è una differenza però quando entriamo in un salone di bellezza, o in un ufficio, o a casa di parenti e amici la prima cosa che notiamo è il tappeto che troviamo all’entrata. Alcuni di essi sono simpaticissimi a seconda dell’ambiente dove ci troviamo e alcuni serissimi, se utilizzati soprattutto in luoghi di lavoro . Il tappeto, così come siamo soliti a chiamarlo, può essere considerato una sorta di benvenuto di cortesia o di arrivederci, è importante soprattutto per rispettare l’ambiente dove cui siamo pronti ad entrare.

Ma se decidessimo di acquistare proprio un bel zerbino, allora dovremmo iniziare a pensare dove posizionarlo, se fuori la porta del nostro appartamento, o fuori l’esercizio commerciale di cui siamo in possesso, e via scorrendo.

La cosa essenziale però è che si distingui rispetto a tutti quelli che possiedono gli altri, e come si potrebbe fare?

E’ semplice, oggi ne esistono vari tipi, se cercassimo su internet ci renderemmo conto che molte aziende o imprese ci consentono di acquistare zerbini personalizzati come meglio ci piace.

Se abbiamo bisogno di un tappetino per la nostra bambina nella sua cameretta giochi, perché non farle scegliere il colore, o addirittura il disegno o la foto di un suo peluche preferito e stamparlo direttamente? In questo modo la sua cameretta diventerà ancora più divertente e personalizzata, se invece in casa avessimo un gattino o un tenero cucciolo di cane e vorremmo avvertire i nostri ospiti non sarebbe niente male personalizzare il tappeto sull’uscio della porta con quattro tenere zampine.

Possiamo scegliere di che colore, di quale forma lo desideriamo, di inserire una foto personale, un nostro disegno, una scritta oppure una dedica, tutto questo ci consentirà di personalizzare il nostro zerbino in base alle caratteristiche che vogliamo che rispecchi, soprattutto per quanto riguarda i nostri gusti, la nostra immaginazione personale o dell’impressione che vogliamo ottenere sul medesimo oggetto.

In base a tutte le caratteristiche descritte e citate sopra e anche in base alla libertà di scelta che abbiamo nell’attuarle, possiamo mettere in risalto a più non posso il nostro tappeto, donandoli quella unicità che tanto ricerchiamo quando siamo impegnati nell’acquisto di qualcosa. Per questo, per la sua realizzazione molto importante è la comunicazione visiva che intendiamo dare, vogliamo essere professionisti? Bene mettiamoci all’opera e diamo origine al nostro tappeto personalizzato, possiamo scegliere quello giusto, ma non esiste cosa più giusta se siamo noi stessi a crearla.

Perché installare le tende da sole a Roma?

Le tende da sole sono indispensabili per proteggere e schermare spazi che altrimenti non potremmo sfruttare al meglio: sceglierle bene è indispensabile!

Ma se non avete idea del punto da cui partire per acquistare le migliori tende da sole a Roma, sappiate che il primo dettaglio, il più importante, è rivolgersi ai migliori professionisti.

Scopriamo insieme quali tipologie di tende da sole vi offrono gli installatori professionisti a Roma.

Tipologie di tende da sole a Roma

Le tende da sole sono disponibili in diverse tipologie, in base ai sistemi di apertura e chiusura ed in base alla struttura che le sostiene.

Esistono tende a bracci, uno tra i tipi di sistemi ombreggianti più comuni e più richiesti , soprattutto per i balconi, che possono essere fissate a soffitto oppure a muro, perfette se volete usufruire di una protezione modulabile.

Il secondo modello più diffuso è la tenda a caduta, anche essa molto usata per la copertura di finestre, balconi e porticati: è una tipologia di tenda da sole che scende in verticale ed a filo facciata che può essere dotata di braccetti mobili per dosare aria e luce, garantendo comunque la massima privacy.

Le tende a cappottina sono molto belle e si caratterizzano per la forma bombata: sono molto sfruttate per coprire finestre di case private, ma anche per facciate di negozi che possono scegliere di personalizzarle con la propria denominazione commerciale.

Soprattutto per tipologie di tenda come quelle ad attico, è importante affidarsi ad installatori professionisti: infatti queste sono tende da sole indicate per coprire grandi dimensioni, come un terrazzo oppure un giardino, e devono essere prodotte e montate perfettamente.

In ultima analisi, ci sono le tende a scorrimento orizzontale: anche queste sono indicate per giardini e terrazzi, inoltre proteggono da vento e pioggia, oltre che dai raggi solari.

Anche in questo caso, essendo strutture complesse, affidatevi solo ai migliori installatori di tende da sole a Roma, per ottenere strutture perfettamente funzionanti e senza rischi di caduta ed incidenti.

Tende da sole: i migliori installatori a Roma

I più affidabili installatori di tende da sole a Roma sapranno indirizzarvi con estrema competenza sul tipo di tessuto da scegliere per le vostre nuove coperture: ma è così importante scegliere i materiali migliori?

Sì, è importantissimo: dopo la scelta del modello più adatto alle nostre esigenze, un esperto vi guiderà nella scelta del tipo di tessuto migliore per il telo, cioè l’elemento più visibile della tenda.

Tra i tessuti per le vostre tende da sole può esserci un materiale naturale, come ad esempio il cotone.

I materiali naturali sono però sono soggetti a muffe, strappi e all’invecchiamento: infatti il sole, il vento e l’inquinamento portano a scolorimenti.

Questi problemi si possono evitare scegliendo fibre 100% acriliche, resistenti, non si strappano, sono poco soggetti anche allo scolorimento per la tipologia di tintura “a tutta massa”; inoltre, solo le fibre in acrilico sono preventivamente sottoposte a trattamenti con Teflon e resine che assicurano capacità idro-oleo-repellenti e compattezza.

L’ultima alternativa è rappresentata dall’acrilico: è infatti disponibile anche il pvc, dalle proprietà simili alle fibre sintetiche.

Un fattore che i migliori installatori di tende da sole a Roma sapranno garantirvi sarà l’estetica: colori, forme e fantasie dovranno essere compatibili con l’aspetto generale di tutto l’edificio.

<h3>Tende da sole: i migliori installatori a Roma</h3>

Ora che abbiamo valutato insieme le varie tipologie di tende da sole con i teli più adatti, è doveroso specificare come la prima scelta nell’acquisto delle vostre prossime coperture sia caratterizzato dalla selezione del personale addetto all’installazione.

Scegliere i migliori installatori di tende a Roma vi regalerà la certezza di spendere il vostro budget in modo sicuro, trasformandolo in un vero investimento per il futuro, sia per voi che per la vostra casa.

Il personale di fiducia è anche quello che sappia aiutarvi nello sbrigare le eventuali faccende burocratiche, comprese eventuali pratiche di detrazione dalle tasse e permessi da chiedere, consigliandovi sulle procedure più idonee.

Vendere casa a Bergamo : consigli

Quando si è alla ricerca di una casa, che si tratti del primo acquisto o di un trasloco per i motivi più disparati (primo fra tutti, di solito, la famiglia che si allarga), è necessario valutare con attenzione la nuova sistemazione possibile in modo da sfruttarne appieno tutti i punti a favore nella speranza che i contro siano di gran lunga inferiori ad i pro.

Per chi è alla ricerca di un appartamento in vendita a Bergamo, la buona notizia è che negli ultimi anni la vendita immobiliare è tornata alla ribalta contrariamente a ciò che, di conseguenza, avviene per gli appartamenti da locare temporaneamente, solitamente richiesti solo da chi è costretto per motivi di lavoro o di studio ad abitare per un certo periodo di tempo lontano da casa.

Ma quali sono i prezzi che potrebbe avere un appartamento in vendita a Bergamo e quali sono le tipologie di abitazioni più ricercate e richieste al momento? Per cercare di rispondere correttamente a questa domanda, è necessario fare una premessa. La zona nella quale si è alla ricerca di un appartamento in vendita a Bergamo può fare davvero la differenza in termini di prezzo. Zone centrali o vicinissime al centro di Bergamo, come il borgo di Sant’Anna ad esempio, offrono di solito abitazioni con un prezzo al mq non inferiore ai 2.000 euro, soprattutto se l’acquirente prende in considerazione case signorili e rifinite costruite nei primi anni del secolo scorso con un prestigio storico di un certo tipo.

In questi ultimi anni, stando alle recenti ricerche condotte in ambito immobiliare, sono tornate di moda le case costruite nelle corti, in passato utilizzate soprattutto da famiglie numerose che condividevano lo spazio centrale esterno in comune. Le attuali corti permettono di scegliere un appartamento tra diverse tipologie (monolocali per single, bi e trilocali per coppie giovani che hanno intenzione di ingrandire la famiglia o famiglie con uno o due bambini) con prezzi interessanti.