Archivio della categoria: Tipologie di mutui

Calano i tassi per i prestiti alle imprese e aumentano per i mutui

In questo periodo a tener banco è lo spread che tanto ci fa dannare e il prezzo oro che non smette di salire. I tassi di interesse per i prestiti alle imprese sono in calo, mentre la rotta inversa l’hanno presa quelli sui mutui. A dirlo è il Bollettino statistico di Bankitalia che prende in esame i dati di gennaio 2012. Guardando questi ultimi, si nota che i tassi d’interesse sui prestiti concessi alle societa’ non finanziarie sono scesi al 4,06%, mentre a dicembre erano pari al 4,18%. Chiaramente a questo quadro ha contribuito il fatto che in questo periodo la congiuntura non ha permesso al mercato dell’impiego di creare lavoro nuovo. Ovviamente stiamo parlando di tassi di importo superiore a 1 milione di euro, mentre i tassi sui prestiti di importo inferiore sono un po’ aumentati, passando al 5,01% dal 4,98% di dicembre. Aumentano, invece, anche i tassi d’interesse sui mutui per l’acquisto di abitazioni, concessi nel mese di gennaio alle famiglie. Questi ultimi sono arrivati al 4,55%, dal 4,27% di dicembre. Anche i tassi di interesse sui nuovi depositi con scadenza prestabilita sono aumentati, passando dal 2,87% al 2,94%.

Mutui a confronto: come scegliere i più convenienti

 

Oggi non è molto facile vedere, qual’e il mutuo più conveniente a differenza di come poteva esser qualche tempo fa. Una volta bastava recarsi nella propria banca, per far un finanziamento, sulla prima casa per esempio.
Ora, i clienti sono molto preparati o comunque si informano sull’economia, e vogliono sapere in modo chiaro ed esplicito, le condizioni del mutuo, le spese e soprattutto gli interessi della Banca.
Molte banche stanno aprendo l’attività online proprio per far aver al cliente un tasso migliore e delle spese molto più ridotte delle Banche che non operano nel mondo online.
Quindi esiste un vero e proprio confronto tra le banche che operano nel mondo online e le banche “fisiche”.
Esistono inoltre molti siti, dove in pochi secondi puoi vedere qual’e il mutuo più conveniente per le tue esigenze. Inoltre danno la possibilità di aver un preventivo del tutto gratuito.
Come già detto in precedenza ogni Banca presa in considerazione da voi, presenta dei vantaggi e degli svantaggi confronto ad un’altra banca, quindi la soluzione migliore è di informarsi bene per quanto riguarda il tasso, le spese e la finanzi abilità. Per cui dovrete scegliere quella che soddisfa ogni vostra esigenza e necessità.

Confronto24


Caro benzina: con l’aumento dell’Iva il prezzo sale ancora

La nuova manovra, per rinpinguare i numeri di cassa di stato, in attesa di essere approvata oggi in via definitiva anche alla Camera, prevede, come misura di austerity, l’aumento dell’IVA al 21%. Questo sicuramente influirà, in maniera negativa, sui prezzi dei carburanti. Il Presidente dell’Unione Petrolifera, Pasquale De Vita, in un audizione in Senato, ha sottolineato che la decisione di innalzare di un punto percentuale l’IVA comporterà un ulteriore aumento, di 1,2-1,3 centesimi al litro, del costo della benzina. Questo, viene sottolineato, “non aiuta la ripresa dei consumi” soprattutto perché segue un lungo periodo di aumenti, dovuti alle incertezze politiche verificatesi nei Paesi di Africa e penisola araba, grandi produttori e fornitori di carburanti. Si è in attesa di vedere come reagiranno i mercati dinanzi a questa nuova manovra.